Manutenzione ed ottimizzazione degli impianti fotovoltaici: non si improvvisa ma si pianifica.

Negli ultimi anni abbiamo assistito in Italia ad una continua crescita del numero di impianti fotovoltaici che sono stati connessi in rete, grazie ai vari meccanismi di incentivazione che si sono susseguiti.

A fine giugno 2013 risultano in esercizio in Italia oltre 530.000 impianti fotovoltaici, per una potenza complessiva di oltre 18.000 MWp, installati a terra o sulle coperture di edifici, strutture, pensiline e simili.

Quali sono i principali problemi che possono affliggere un impianto fotovoltaico? Quali le cause e gli interventi prioritari per eliminarle? Quali strumenti e buone tecniche si dovranno utilizzare? Da dove cominciare? Quali sono le corrette attività di manutenzione ordinaria che bisogna offrire per garantire sempre la sicurezza, anche nelle attività soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco?

Come si individuano rapidamente i guasti e gli errori? Quali soluzioni sono più convenienti? In che cosa consiste la manutenzione predittiva? La termografia è realmente importante? Come si può ottenere la massima efficienza degli impianti fotovoltaici? Si possono massimizzare le prestazioni energetiche degli impianti fotovoltaici al fine di avere una maggiore resa economica nella durata di vita degli impianti stessi?

I servizi di manutenzione e di ottimizzazione sono molto importanti per gli impianti fotovoltaici, ma

sono spesso trascurati.Occorre fare formazione a tutti i livelli.

In quest’ottica viene proposto un nuovo corso CEI sulla manutenzione ed ottimizzazione degli impianti fotovoltaici esistenti e di futura realizzazione.

Dopo una breve introduzione, saranno illustrati ai partecipanti gli interventi, le verifiche, gli strumenti e le possibili soluzioni da adottare al fine di fornire un adeguato programma di ottimizzazione e di manutenzione degli impianti fotovoltaici, anche nelle attività soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco.

  • Introduzione: Manutenzione ordinaria e straordinaria
  • Importanza della manutenzione anche allo scopo di ridurre il rischio dell’incendio
  • Linee guida Vigili del Fuoco per l'installazione di impianti fotovoltaici nelle attività soggette a prevenzione incendi
  • Termografia e manutenzione predittiva
  • Criteri di sicurezza nei lavori elettrici in bassa tensione
  • Verifiche tecnico-funzionali secondo la Guida CEI 82-25 V1
  • Misura delle prestazioni energetiche secondo la Guida CEI 82-25
  • Misura della curva caratteristica I-V per individuare moduli difettosi
  • Interventi di ottimizzazione:
  • Sistemi di monitoraggio delle prestazioni e segnalazione guasti
  • Massimizzatori di potenza dei moduli fotovoltaici
  • Rimozione del trasformatore esterno BT 400V/400V
  • Sostituzione inverter obsoleti o con trasformatore esterno BT
  • Rimozione dei diodi di blocco

• Pulizia moduli FV mediante prodotti fotocatalitici

• Esempi di errori da evitare e possibili soluzioni

• Armoniche e danni ai condensatori di rifasamento

• Problematiche relative ai sistemi di rifasamento automatico centralizzato in presenza di impianti fotovoltaici

Scopo

Valutare in maniera adeguata gli interventi per garantire la sicurezza e le prestazioni energetiche degli impianti fotovoltaici a terra e sugli edifici, anche nelle attività soggette ai controlli dei Vigili del Fuoco.

Analizzare la possibilità di ottimizzare gli impianti fotovoltaici al fine di migliorare la loro produttività. Individuare guasti e/o errori, trovare soluzioni convenienti

Destinatari

Installatori, tecnici, operatori coinvolti nella gestione tecnicofunzionale degli impianti fotovoltaici, responsabili delle imprese di servizi di Operation and Maintenance, professionisti incaricati della valutazione di impianti fotovoltaici già realizzati.

Torna alla home