Il corso CEI EM - ENERGY MANAGER, della durata di 24 ore, per l’introduzione al mondo dell’Energy Management ha lo scopo di fornire un’approfondita panoramica degli aspetti di cui si deve occupare un Esperto in Gestione dell’Energia

Il recentissimo recepimento della Direttiva 2012/27/UE avvenuto tramite il D.Lgs. 102 del 4 luglio 2014 ha rafforzato ulteriormente necessità di professionisti preparati con particolare riferimento alla necessità di certificarsi ai sensi delle norme UNI CEI 11339 ed UNI CEI 11352 sia per l’esecuzione delle diagnosi energetiche sia per operare nel mercato dei titoli di efficienza energetica (Certificati Bianchi).

       

 

In Italia, la figura dell’Energy Manager è stata riconosciuta legalmente, per la prima volta dalla legge n.308 del 1982 dove si chiedeva la nomina per il solo comparto industriale e per le sole aziende con più di 1.000 dipendenti o consumi energetici maggiori di 10.000 tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) all’anno. Il “Responsabile per la conservazione e l'uso razionale dell'energia” venne poi confermato con la legge 10-91.

L’articolo 19 della stessa legge, ne definì l’obbligo di nomina per tutte le “aziende” con grandi consumi ossia maggiori di 10.000 tonnellate equivalenti di petrolio (TEP) per il settore industriale e maggiori di 1.000 TEP per tutti gli altri settori.

Tuttavia si è dovuto attendere i provvedimenti legislativi degli anni 2000 per vedere effettivamente rafforzato il ruolo degli Energy Manager all’interno delle aziende e degli enti pubblici. In particolare il D.Lsg. 192-2005; DM 21/07/2007 e D.Lgs. 115/2008.


All’Energy Manager sono richieste conoscenza, esperienza e capacità organizzativa costantemente aggiornate in riferimento a:

  • legislazione e normativa tecnica nelle seguenti materie: ambientale, energetica, mercati dell’energia elettrica e del gas ed in riferimento agli obblighi / incentivi finalizzati al risparmio energetico;
  • tecnologia riferita ai consumi ed agli usi razionali dell’energia, con particolare riferimento agli impianti, ai macchinari ed alle tecnologie tradizionali ed innovative di efficienza energetica.
  • Project management, valutazione amministrativa e finanziaria degliinvestimenti e della contrattualistica del settore energetico.


I requisiti generali per la qualificazione delle competenze degli esperti in gestione dell’energia sono contenuti nella Norma CEI UNI 11339.

Non essendo previsti albi o registri per l’abilitazione degli Energy Manager, la valutazione delle competenze viene effettuata prevalentemente da parte dell’organizzazione che provvede alla loro nomina, vi è però la possibilità di far valutare le competenze dell’Energy Manager da parte di terzi anche all’interno di processi di certificazione che avverranno dunque ai sensi della sopra citata norma CEI UNI 11339.

Questo può portare un vantaggio competitivo in quanto fornisce al cliente la garanzia di un ente terzo in riferimento alla preparazione ed all’aggiornamento del professionista.

 

Torna alla home